Accadico

Prof. Tomislav Vuk

I e II semestre

Corso iniziale di lingua accadica destinato sia a coloro che intendono iniziare lo studio della lingua accadica, più precisamente del dialetto paleo-babilonese, sia per gli studenti in scienze bibliche come contributo per allargare le loro conoscenze linguistiche, di civiltà, cultura e di storia del Vicino Oriente antico.

Requisiti. a) Per la partecipazione è richiesta la conoscenza dei  principi e procedimenti della metodologia generale;
b) Poiché il corso si svolge entro il curriculum degli studi biblici, la conoscenza almeno basilare della lingua ebraica biblica è consigliata (saranno fatti riferimenti reciproci).

Scopo del corso. Alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di adoperare in maniera corretta la traslitterazione della scrittura cuneiforme (ma non necessariamente di traslitterare da sé i testi cuneiformi), e di tradurre, con aiuto del vocabolario, i testi più semplici in lingua accadica.

a) Il corso si basa essenzialmente sulle lezioni e sugli esercizi svolti in classe.
b) Per questa ragione la partecipazione alle lezioni è obbligatoria.
c) Si svolgerà in lingua italiana.
d) Ai partecipanti saranno resi accessibili due manuali del professore: uno epigrafico (storia e introduzione alla scrittura cuneiforme) e l’altro linguistico (elementi filologici e linguistici della grammatica accadica).
e) Saranno distribuite pagine supplementari con schemi integrativi di grammatica e testi
accadici in traslitterazione per l’esercizio della lettura e dell’analisi, che serviranno anche come base per l’esame finale.
f) Occasionalmente saranno utilizzati supporti didattici elettronici e audiovisivi.
g) Il ricorso alla bibliografia aggiuntiva è consigliato ma non obbligatorio.

Contenuto. Si offrirà una solida base della conoscenza della grammatica, in particolare della morfologia, accompagnata da esercitazioni di lettura, traduzione e analisi dei testi in traslitterazione (estratti dal Codice di leggi e alcune iscrizioni di Hammurapi) sotto la guida del docente.
Sarà premessa un’introduzione essenziale agli strumenti di lavoro (bibliografia, manuali introduttivi, grammatiche, dizionari, antologie). Le lezioni della prima parte del corso,  basate sul manuale del docente, presenteranno in modo essenziale la storia e il sistema della scrittura cuneiforme.
La parte principale del corso comprende l’apprendimento della morfologia e degli elementi essenziali della sintassi. Essendo il corso soltanto di due semestri, l’insegnamento della grammatica sarà concentrato, seguendo le parti del discorso della grammatica tradizionale.
È richiesta l’assidua partecipazione alle lezioni, svolte in base ai materiali scritti preparati dal professore che contengono le nozioni essenziali e degli schemi riassuntivi.

a) L’esame alla fine del corso sarà orale, composto da due parti: nella prima lo studente risponderà ad alcune domande del professore su temi introduttivi, soprattutto sulla storia e caratteristiche della scrittura cuneiforme mesopotamica e sulla morfologia dell’accadico.
Al fine di verificare l’assimilazione globale della materia, sarà richiesta:
1. l’analisi di alcune forme nominali e verbali tratte sia da testi presentati nelle lezioni, sia di forme fuori contesto;
2. la composizione attiva di tali forme.

b) Nella seconda parte lo studente dovrà leggere, tradurre e analizzare alcuni testi accadici in traslitterazione tra quelli trattati nelle lezioni oppure da altri preparati autonomamente.

c) Il criterio di valutazione dell’esame finale sarà l’assimilazione organica e approfondita della materia e la capacità espositiva.

• T. Vuk, Scrittura cuneiforme: Introduzione allo sviluppo e significato storico [Pro manuscripto: sussidio per gli studenti, 2016-2017], Jerusalem 2017
• A. Lancellotti, Grammatica della lingua accadica (SBF Analecta 1), Jerusalem 1982 (e ristampe): testo base, ma interamente elaborato e integrato del professore. Questa elaborazione sarà messa a disposizione degli studenti.

Altri materiali integrativi e testi in traslitterazione saranno offerti del professore durante il corso.

Ulteriore bibliografia, fondamentale per vari settori di apprendimento,
sarà presentata durante le lezioni.