Studium Biblicum Franciscanum

Lo Studium Biblicum Franciscanum (SBF) è un’istituzione scientifica per la ricerca e l’insegnamento accademico della Sacra Scrittura e dell’archeologia dei paesi biblici.

Fu ideato dalla Custodia francescana di Terra Santa nel 1901 e opera ininterrottamente dal 1924. Dal 1960 fa parte della Pontificia Universitas Antonianum di Roma.
 Nel 2001 è diventato Facoltà di Scienze bibliche e Archeologia (→ Origini e sviluppo). 

I due cicli di specializzazione, Licenza e Dottorato in Scienze bibliche e Archeologia, hanno sede presso il convento della Flagellazione.

Allo SBF è collegato come primo ciclo di teologia lo Studium Theologicum Jerosolymitanum, con sede presso il convento di S. Salvatore, comprendente un Biennio filosofico che si svolge nella medesima struttura scolastica.

Centro didattico

Lo SBF rilascia i gradi accademici pontifici di Licenza (2 semestri propedeutici e 5 regolari) e Dottorato (4 sem. e elaborazione della tesi) in Scienze bibliche e Archeologia. Conferisce inoltre tre diplomi (2 sem.): Diploma Superiore di Scienze biblico-orientali e Archeologia; Diploma in Lingue bibliche; Diploma di Formazione biblica.

Nell’attività didattica lo SBF dà particolare importanza alle lingue bibliche e al contatto personale e prolungato con il mondo biblico-orientale.

A partire dal 1991 conferisce un Diploma di Studi biblici tramite il Catholic Biblical Institute di Hong Kong.

Organizza convegni e giornate di studio, e inoltre corsi di aggiornamento biblico e di formazione per gli animatori di pellegrinaggi in Terra Santa.

Centro di ricerche

Cafarnao
Cafarnao

Lo SBF conduce ricerche bibliche sotto l’aspetto linguistico, storico, esegetico, teologico e ambientale.

Si dedica inoltre allo studio dell’archeologia biblica, in particolare alla riscoperta dei Luoghi Santi del Nuovo Testamento e della Chiesa primitiva in Terra Santa e nel Medio Oriente, allo studio delle fonti letterarie e alla illustrazione dei santuari della Redenzione in continuità con la tradizione dei palestinologi francescani di Terra Santa.

Tra i principali scavi archeologici dello SBF vanno ricordati:
Nazaret, Cafarnao, Gerusalemme (Getsemani, Dominus Flevit, S. Sepolcro, Ascensione),
Ain Karem, Betlemme, El-Qubeibeh/Emmaus, Herodion, Kafr Kanna,
Macheronte, Magdala, Nebo (Siyagha, Mukhayyet), Tabgha, Tabor.

Lo SBF cura varie pubblicazioni scientifiche:
la rivista Liber Annuus,
e le collane Collectio Maior, Collectio Minor, Analecta e Museum.
Le pubblicazioni dello SBF sono patrocinate dalla Custodia di Terra Santa ed edite da Edizioni Terra Santa.

Museo archeologico

Annesso allo SBF si trova il Museo, fondato nel 1902, dove vengono esposti i reperti più significativi degli scavi archeologici dello Studium. Strutturato in funzione didattica per gli studenti e i pellegrini, comprende sale che illustrano rispettivamente gli scavi di Nazaret, di Cafarnao e del “Dominus Flevit”, delle fortezze dell’Herodion e di Macheronte e dei monasteri del Deserto di Giuda.

Degne di menzione sono anche la raccolta numismatica delle città della Palestina (Giudea, Samaria e Galilea) e della Transgiordania (Decapoli e Provincia Arabia), una serie di lucerne bizantine con iscrizioni in greco e una collezione di vasi dell’antica Farmacia del convento di S. Salvatore (sec. XVII-XIX, Scuola di Savona).

Il Museo è aperto al pubblico, soprattutto ai pellegrini.

Tempera del Getsemani
Tempera del Getsemani

Biblioteca

Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa - Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum
Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa - Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum

Lo SBF dispone di una biblioteca specializzata di circa 56.000 volumi e 420 riviste. I settori principali sono: archeologia, studi biblici, patristica, giudaismo, riente antico e itinerari di Terra Santa.

Catalogo online