Piccirillo, La nuova Gerusalemme (Collectio Maior 51)

La nuova Gerusalemme

Michele Piccirillo, La nuova Gerusalemme. Artigianato Palestinese al servizio dei Luoghi Santi (Collectio Maior 51), 2007

Scheda nel sito delle Edizioni Terra Santa

«In questo lavoro dedicato all’artigianato palestinese e ai confratelli dei secoli passati che seppero innalzarlo a forma d’arte degna di figurare nel musei del mondo, ho voluto continuare ed estendere l’articolo pubblicato da padre Bellarmino Bagatti in occasione del centenario della Custodia (1342-1942). Studio chee viene qui ristampato in italiano e nella traduzione in lingua araba insieme con l’articolo di approfondimento sull’opera di padre Bernardino Amico, padre guardiano del Convento della Natività, che nel XVI secolo con i suoi disegni misurati della Basilica del Santo Sepolcro e della Basilica della Natività fu l’ispiratore e il maestro degli artigiani di Betlemme i quali con molta probabilità già avevano iniziato autonomamente una loro produzione.

La mia è stata una ricerca laboriosa che ha richiesto molto tempo e pazienza. Il materiale pubblicato, che credo sostanzialmente rappresentativo dell’artigianato palestinese ispirato dai Frati Minori della Custodia di Terra Santa, anche se non definitivo per quanto riguarda i modellini l’ho raccolto negli ultimi venti anni grazie alla collaborazione di una numerosa rete di amici sparsi per il mondo che mi hanno permesso di entrare nel Musei e nelle collezioni private. [Si tratta dei seguenti paesi (in ordine alfabetico): Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Francia, Germania, Gerusalemme, Italia, Malta, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Russia].

Ci auguriamo che la pubblicazione di questi lavori che onorano l’artigianato palestinese dia nuovo impulso ad un’arte che crediamo appesantita dalla risposta al turismo di massa e dalla situazione politica di isolamento e di disagio che la popolazione di Betlemme sta vivendo da troppi anni alle porte purtroppo chiuse di Gerusalemme».

Dall’Introduzione (p. VII-IX).