Morfologia ebraica

Prof. Massimo Pazzini

I e II semestre

La materia è distribuita in quattro ore settimanali di lezione per la durata dell’intero anno accademico (circa 100 ore effettive).

Scopo del corso. Presentazione graduale della grammatica dell’ebraico biblico nei suoi principali aspetti ortografici, fonologici, morfologici e sintattici (solo elementi).

 

I semestre

A) Fonologia (consonanti, vocali, sillabe, accenti biblici);
B) Morfologia (articolo, preposizioni e particelle, pronomi, sostantivi, aggettivi, verbo forte [le sette coniugazioni o costruzioni, tempi e modi, il waw “inversivo”, i suffissi al verbo].

II semestre

Verbo debole [di I alef, I nun, I waw/yod; di II waw/yod, verbo geminato, di III alef, di III he, forme apocopate, verbi appartenenti a più classi], numerali);
C) Sintassi (la sequenza narrativa);
D) introduzione pratica alla massorah;
E) lettura dell’apparato critico della Biblia Hebraica Stuttgartensia (BHS) e della Biblia Hebraica Quinta (BHQ).

Lo studente è tenuto a svolgere gli esercizi contenuti nel manuale, a tradurre e analizzare brani scelti e i libri di Rut e Giona per intero.

La preparazione degli studenti verrà saggiata tramite test settimanali (compresi due test complessivi alla fine dei rispettivi semestri) che sostituiranno l’esame finale.

Manuali

• J. Weingreen, Grammatica di Ebraico Biblico, traduzione italiana di M. Fidanzio, Lugano – Milano 2011, traduzione della seconda edizione inglese: A Practical Grammar for Classical Hebrew, Oxford 1959 (lo studente si procuri da solo il manuale in lingua italiana, inglese o anche francese)
• A. Niccacci – M. Pazzini, Il Rotolo di Rut - מגלת רות - Analisi del testo ebraico, Jerusalem 2001 (analisi morfologica pp. 29-78)
• A. Niccacci – M. Pazzini – R. Tadiello, Il Libro di Giona - ספר יונה - Analisi del testo ebraico e del racconto, Jerusalem 2004 (analisi morfologica pp. 21-51)
• M. Pazzini, “La Massorah del libro di Rut”, LA 51 (2001) 31-54
• M. Pazzini, “La Massorah del libro di Giona”, LA 52 (2002) 103-116
• Dispense del docente

Per la consultazione

• P. Joüon – T. Muraoka, A Grammar of Biblical Hebrew, Roma 2006 (seconda edizione)
• F. Brown – S.R. Driver – C.A. Briggs (BDB), Hebrew and English Lexicon with an Appendix containing the Biblical Aramaic, Oxford 1907 [l’edizione americana (Peabody 1979) contiene aggiunte e miglioramenti]
• A. Even-Shoshan, A New Concordance of the Bible. Thesaurus of the Bible Hebrew and Aramaic Roots, Words, Proper Names, Phrases and Synonyms, Jerusalem 1981 (III ed. in tre diversi formati)

Strumenti elettronici

BibleWorks e Accordance. Questi programmi comprendono, oltre ai testi biblici nelle lingue originali, molti sussidi di carattere grammaticale, lessicale, esegetico, ecc.

Altra bibliografia (grammatiche, dizionari e concordanze) sarà fornita all’inizio del corso.

Lo studente è tenuto a procurarsi un’edizione della Biblia Hebraica Stuttgartensia (quinta edizione, a cura di A. Schenker, 1997).