Introduzione e metodologia

Introduzione e metodologia 2016-2017

Introduzione e metodologia
*Teologia dell’opera lucana (Lc-At).

– Scopo del corso. Introduzione alla conoscenza di alcuni temi teologici fondamentali di Lc-At visti come due parti di un’unica opera. Gli argomenti che verranno trattati con speciale attenzione sono: l’unità narrativa e teologica; la cristologia, in particolare il significato della morte di Gesù; il regno di Dio e la storia della salvezza; lo Spirito Santo; l’ecclesiologia. Saranno offerti anche delle riflessioni su: etica; persona e ruolo di Maria. Si raccomanda di familiarizzarsi con il testo del Vangelo secondo Luca e degli Atti degli Apostoli.
– Tipo di corso. Lezioni frontali sulla traccia della monografia del docente sull’opera lucana.
– Metodo di valutazione finale. Esame orale o lavoro scritto concordato con il docente.
Bibl.: E. Rasco, La teología de Lucas: origen desarrollo, orientaciones (AG 201), Roma 1976; R. O’Toole, The Unity of Luke’s Theology: An Analysis of Luke-Acts, Delaware 1984, (esiste una tr. italiana); F. Bovon, Luc le théologien (MB), 2 ed., Genève 1988, (esiste una tr. inglese); G.C. Bottini, Introduzione all’opera di Luca. Aspetti teologici. Edizione riveduta e corretta. Postfazione dell’Autore (SBF Analecta 79), Jerusalem – Milano 2011; J.-N. Aletti, Il racconto come teologia. Studio narrativo del terzo vangelo e degli Atti degli Apostoli, Bologna 1996; E. Rasco, “Le tappe fondamentali della ricerca su Atti degli Apostoli”, Greg 78 (1997) 5-32; I.H. Marshall – D. Peterson (a cura di), Witness to the Gospel. The Theology of Acts, Grand Rapids – Cambridge 1998; P. Tremolada, “La teologia di Luca (1986-1996)”, ScCatt 126 (1998) 59-108; J. Verheyden (a cura di), The Unity of Luke-Acts (BETL 142), Leuven 1999; G.C. Bottini (con N. Casalini), “Trama e teologia degli Atti degli Apostoli”, LA 49 (1999) 137-180; Id., “Maria nella storia della salvezza in Luca-Atti”, Theotokos 8 (2000) 733-768; G. Segalla, Un’etica per tre comunità. L’etica di Gesù in Matteo, Marco e Luca (SB 126), Brescia 2000, 163-214 (l’etica narrativa per modelli di Luca-Atti); G. Leonardi – F.G.B. Trolese (a cura di), San Luca evangelista testimone della fede che unisce, I: L’unità letteraria e teologica dell’opera di Luca (Vangelo e Atti degli apostoli), Padova 2002; G. Segalla, Teologia biblica del Nuovo Testamento (Logos. Corso di studi biblici 8/2), Torino 2005, 341-383 (La memoria teologica di Gesù nell’opera di Luca – Vangelo e Atti degli Apostoli).
G.C. Bottini

*Introduzione alla metodologia esegetica dell’Antico Testamento: metodo storico-critico.
Il corso è della durata di un semestre, e offre un’introduzione essenziale alla metodologia dell’esegesi veterotetamentaria, destinata agli studenti che si apprestano allo studio e alla ricerca nel campo delle scenze bibliche. Per la partecipazione è richiesta la conoscenza dei principi e procedimenti della metodologia generale e la conoscenza almeno basilare della lingua ebraica biblica. Vi sarà offerta un’introduzione bibliografica negli strumenti di lavoro e principali manuali di metodologia, con dimostrazione nella biblioteca. Segue una panoramica sulla situazione attualle nella discussione sulle basi teoriche e uno sguardo d’insieme sulla molteplicità delle proposte concrete di metodologia esegetica, vecchie e nuove. Ciò riguarda soprattutto la nascita e lo sviluppo del metodo storico-critico, i suoi scopi e limiti, poi le proposte moderne alternative di vario tipo, basate soprattutto sulle nozioni di ermeneutica filosofica, linguistica, scienza della letteratura e scienza della comunicazione umana. Nella seconda e principale parte del corso saranno presentati vari passi tradizionali del metodo storico-critico, con spiegazione teorica e alcuni esempi pratici. L’ultima parte tratta i principi e criteri della spiegazione e interpretazione dei testi biblici. Nell’esposizione della materia sarà tenuto in dovuta considerazione il documento della Pontificia Commissione Biblica: “L’interpretazione della Bibbia nella Chiesa”. Il corso si basa essenzialmente sulle lezioni e sul manuale scritto offerto dal professore, per cui la partecipazione alle lezioni è richiesta. L’esame alla fine del corso sarà orale, composto da due parti: nella prima lo studente dovrà presentare autonomamente uno dei temi trattati, a sua scelta ma in coordinamento con il professore. Nella seconda parte risponderà ad alcune domande del professore per verificare l’assimilazione globale della materia.
Bibl.: T. Vuk, Introduzione alla metodologia esegetica dell’Antico Testamento: Discussione teorica attuale e nozioni essenziali sul metodo storico-critico (Pro manuscripto), Gerusalemme 2016. Materiali integrativi saranno offerti del professore durante il corso.
H. Barth – O. H. Steck, Exegese des Alten Testaments. Leitfaden der Methodik. Ein Arbeitsbuch für Proseminare, Seminare und Vorlesungen, 11. ed., Neukirchen-Vluyn 1987; G. Fohrer et al., Exegese des Alten Testaments. Einführung in die Methodik (Uni-Taschenbücher 267), 6. ed., Heidelberg 1993; P. Gillemette – M. Brisebois, Introduction aux méthodes historico-critiques (Héritage et project 35), Québec 1987 [= Introduzione ai metodi storico-critici (Studi e ricerche bibliche), Roma 1990]; O. Kaiser, “Die alttestamentliche Exegese”, in: G. Adam – O. Kaiser – W.G. Kümmel, Einführung in die exegetischen Methoden (Studium Theologie 1), München, 5. ed., 1975 (1. ed. 1963), 9-60 [= “Old Testament Exegesis”, in: O. Kaiser – W. G. Kümmel (a cura di), Exegetical Method. A Student Handbook. New revised ed., New York 1981, 1-41,77-101]; Pontificia commissione biblica: “L’interpretazione della Bibbia nella Chiesa”, Biblica 74 (1993) 451-528 [= Paris 1994 (Introduction de J.-L. Vesco); L’interpretazione della Bibbia nella Chiesa, Città del Vaticano 1993; “Die Interpretation der Bibel in der Kirche”, Bibel und Kirche 49 (1994) 181-201]; cf. anche J. A. Fitzmyer, The Biblical Commission’s Document “The Interpretation of the Bible in the Church”. Text and Commentary, (Subsidia Biblica 18), Roma 1995. Inoltre i contributi del simposio organizzato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede: L’interpretazione della Bibbia nella Chiesa. Atti del Simposio promosso dalla Congregazione per la Dottrina della Fede. Roma, settembre 1999 (Atti e Documenti 11), Città del Vaticano 2001; W. Richter, Exegese als Literaturwissenschaft. Entwurf einer alttestamentlichen Literaturtheorie und Metodologie, Göttingen 1971; H. Simian-Yofre (a cura di), Metodologia dell’Antico Testamento (Collana Studi Biblici 25), Bologna 1994 [= H. Simian-Yofre – I. Gargano (a cura di), Metodología del Antiguo Testamento (Biblioteca de estudios bíblicos 106), Salamanca 2001]; E. Zenger, “Ein Beispiel exegetischer Methoden aus dem Alten Testament”, Einführung in die Methoden der biblischen Exegese, J. Schreiner (a cura di), Würzburg – Innsbruck 1971, 97-148 [= “Ejemplo de crítica textual bíblica”, Introducción a los métodos de la exégesis bíblica, J. Schreiner (a cura di) (Biblioteca Herder. Sección de Sagrada Escritura 138), Barcelona 1974, 113-128].
T. Vuk

**Introduzione alla critica testuale e metodologia esegetica del NT.
– Requisiti. Il corso è destinato agli studenti che hanno seguito il corso di Morfologia greca o che hanno superato il test equivalente.
– Scopo. La prima parte del corso intende introdurre alla metodologia della critica testuale, presentare la storia e i testimoni del testo del NT e condurre lo studente alla lettura degli apparati critici e alla valutazione delle varianti testuali. Nella seconda parte saranno presentati il metodo storico-critico e gli altri metodi complementari: critica storica, l’analisi strutturale, l’analisi retorica, il metodo canonico.
– Tipo di corso. Due lezioni settimanali per un numero complessivo di circa 24 ore.
– Metodologia d’insegnamento. Il corso prevede lezioni introduttive tenute dai docenti ed esercitazioni su brani del NT preparati dallo studente.
– Valutazione finale. Allo studente vengono richiesti la partecipazione attiva al corso e un elaborato scritto finale.
Bibl.: Edizioni critiche: Novum Testamentum Graece, ed. K. et B. Aland et alii, Stuttgart 201228; Novum Testamentum Graecum. Editio Critica Maior. Edited by the Institute for New Testament Textual Research, ed. B. Aland – K. Aland – G. Mink – H. Strutwolf – K. Wachtel, IV: Catholic Letters, Part 1: Text, Deutsche Bibelgesellschaft, Stuttgart 20132.
– Sussidi: B. Aland – K. Aland, Der Text des Neuen Testaments, Stuttgart 19892 [BI 361] = Il testo del Nuovo Testamento (CSANT 2), Genova 19871; M. Brisebois – P. Guillemette, Introduction aux méthodes historico-critiques, Montréal 1987 = Introduzione ai metodi storico-critici, Roma 1990; A.M. Buscemi, Metodologia del Nuovo Testamento, Jerusalem 2014 (dispensa accademica); W. Egger, Metodologia del Nuovo Testamento, Bologna 1989; I. Howard Marshall, New Testament Interpretation, Exeter 1977; B.M. Metzger – B.D. Ehrman, The Text of the New Testament. Its Transmission, Corruption, and Restoration, New York – Oxford 20054 = Il testo del Nuovo Testamento (Introduzione allo studio della Bibbia, Supplementi 1), Brescia 2013; A. Passoni Dell’Acqua, Il testo del Nuovo Testamento. Introduzione alla critica testuale, Leumann 1994; A. Stussi, Fondamenti di critica testuale, Bologna 20062; P.D. Wegner, A Student’s Guide to Textual Criticism of the Bible. Its History, Methods and Results, Downers Grove IL 2006 = Guida alla critica testuale della Bibbia. Storia, metodi e risultati, Cinisello Balsamo 2009; H. Zimmermann, Neutestamentliche Methodenlehre, Stuttgart 1967 = Metodologia del Nuovo Testamento. Esposizione del metodo storico-critico, Marietti Genova 1971.
R. Pierri – E. Chiorrini

Share

Segreteria

La segreteria dell'SBF è aperta con il seguente orario:

Lunedì: ore 10:30-12:30
Martedì: ore 10:30-12:30
Giovedì: ore 10:30-12:30

N.B. L’ufficio della Segreteria rimane chiuso dal 1 luglio al 20 settembre.

E-mail: secretary@studiumbiblicum.org

Info utili

Studium Biblicum Franciscanum

Flagellation Monastery (Via Dolorosa)
POB 19424
9119301 Jerusalem
Israel
Tel. +972-2-6270485 / 6270444;
Fax. +972-2-6264519


Istituzioni simili

  • Aprile
    • L
    • M
    • M
    • G
    • V
    • S
    • D
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    • 6
    • 7
    • 8
    • 9
    • 10
    • 11
    • 12
    • 13
    • 14
    • 15
    • 16
    • 17
    • 18
    • 19
    • 20
    • 21
    • 22
    • 23
    • 24
    • 25
    • 26
    • 27
    • 28
    • 29
    • 30